Guardare Oltre

Webinar 26 novembre ore 18.00

Verso la modifica delle imposte di donazione e successione

Da "paradiso fiscale" a regime europeo

dott. Michele Muscolo
dott. Michele Muscolo
prof.avv. Giuseppe Corasaniti
prof.avv. Giuseppe Corasaniti


SPEAKER:
dott. Michele Muscolo
Amministratore Delegato Fidartis

Con la partecipazione straordinaria del 

prof.avv. Giuseppe Corasaniti 

Studio legale Uckmar - Professore Ordinario di Diritto Tributario Università degli Studi di Brescia

Iscrizione Webinar 

26 Novembre ore 18.00

Verso la modifica delle imposte di donazione e successione

Riceverai conferma e link di partecipazione via mail

law&order                                                                                                                                     ottobre 2020 N.1


Verso la modifica delle imposte di donazione e successione

Da "paradiso fiscale" a regime europeo


L'imposta sulle successioni e sulle donazioni attualmente in vigore in Italia si applica a tutte le eredità e alle donazioni tra vivi con aliquote e franchigie differenziate a seconda del grado di parentela. Per esempio per i trasferimenti a favore del coniuge o dei parenti in linea retta (figli, nipoti, genitori...) l'aliquota è pari al 4% del valore ricevuto (al netto di eventuali debiti), ma ogni beneficiario ha diritto ad una franchigia di 1 milione di euro, cioè non paga nessuna imposta se la quota di eredità o la donazione che riceve è inferiore a 1 milione. 

Anche il trasferimento dell'azienda ai figli, alla condizione che gli stessi ne mantengano l'attività per almeno cinque anni, beneficia della totale esenzione dall'imposta in virtù del "Patto di Famiglia" di cui all'art 768-bis del Codice Civile.

In questo settore l'Italia è considerata un vero e proprio paradiso fiscale. Basti solo pensare che in  Francia sono previste aliquote fino al 60%, in Germania al 50%, negli USA l'imposta può arrivare anche al 40% del patrimonio trasmesso!

*In pratica, considerando un'eredità del valore netto di 1 milione di euro lasciata da un genitore al proprio figlio: In Italia la franchigia di 1 milione è sufficiente ad evitare completamente l'imposizione, mentre ad esempio in Spagna l'imposta ammonterebbe a circa 335mila euro, in Francia a 270mila, nel regno Unito a 245mila e in Germania a 115mila.

Da questo rapido esame si può agevolmente intuire come le cose difficilmente rimarranno tali per molto tempo. Infatti, questo trattamento di particolare favore, oltre a non conciliarsi con il nostro bilancio nazionale, da tempo in difficoltà, stride con le sempre più forti aspettative di equità distributiva che si stanno facendo strada in molti strati della società e trovano accoglimento da una parte sempre più ampia del Parlamento e la flessione economica derivante dalla recente crisi globale legata al Covid-19 non potrà che accelerare queste spinte.


*Esempio imposta donazione/successione su       1  Milione di euro trasferito dal genitore a figlio:

ITALIA:  ZERO

SPAGNA: 335.000 €

FRANCIA: 270.000 €

REGNO UNITO: 245.000 €

GERMANIA: 115.000 €


Il Fondo Monetario Internazionale ha più volte suggerito al Governo italiano di aumentare le tasse sulle donazioni e successioni. Una modifica di tali imposte potrebbe garantire risorse necessarie per la sostenibilità del nostro debito.

L'OCSE stima che l'Italia abbia incassato 820 milioni nel 2018 pari allo 0,05% del Pil, una cifra molto lontana rispetto a quanto incassato negli altri paesi europei. A titolo d'esempio, In Francia sempre nel 2018 il gettito d'imposta su successioni e donazioni è stato pari a 14,3 miliardi di euro, cioè lo 0,61% del PIL: in altre parole, quasi tredici volte il gettito italiano rispetto al Pil!

Risulta quanto mai opportuno pianificare in tempi rapidi i trasferimenti dei patrimoni        (immobili, finanza, partecipazioni societarie) che beneficiano ancora dei regimi di favore in modo da cogliere, fino a quando sarà possibile, tutti i vantaggi della normativa ancora in vigore.

Fidartis, con il suo network di professionisti, è al tuo fianco per le soluzioni più razionali e adatte alle specifiche esigenze individuali.